Perché Gesù ha dovuto provare tanta sofferenza?



Domanda: "Perché Gesù ha dovuto provare tanta sofferenza?"

Risposta:
Isaia 52:14 afferma: “Come molti, vedendolo, sono rimasti sbigottiti - tanto era disfatto il suo sembiante al punto da non sembrare più un uomo, e il suo aspetto al punto da non sembrare più un figlio d'uomo”. Gesù ha sofferto enormemente attraverso i suoi processi, la tortura e la crocifissione (Matteo 27; Marco 15; Luca 23; Giovanni 19). Per quanto fosse terribile la Sua sofferenza fisica tuttavia, non fu nulla in confronto alla sofferenza spirituale che ha affrontato. 2 Corinzi 5:21 dice: “Colui che non ha conosciuto peccato, egli lo ha fatto diventare peccato per noi, affinché noi diventassimo giustizia di Dio in lui.” Gesù portò il peso dei peccati del mondo intero su di Sé (1 Giovanni 2:2). Fu il peccato che fece gridare a Gesù: “Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?” (Matteo 27:46). Quindi, per quanto sia stata brutale la sofferenza fisica, non fu nulla in confronto al fatto che ha dovuto portare i nostri peccati e morire per pagare il prezzo al posto nostro (Romani 5:8).

Isaia predice le sofferenze di Gesù con parole chiare: “Disprezzato e abbandonato dagli uomini, uomo di dolore, familiare con la sofferenza, pari a colui davanti al quale ciascuno si nasconde la faccia, era spregiato, e noi non ne facemmo stima alcuna… Egli è stato trafitto a causa delle nostre trasgressioni, stroncato a causa delle nostre iniquità; il castigo, per cui abbiamo pace, è caduto su di lui e mediante le sue lividure noi siamo stati guariti” (Isaia 53:3,5). Salmo 22:14-18 è un altro brano potente che predice le sofferenze del Messia: “Io sono come acqua che si sparge, e tutte le mie ossa sono slogate; il mio cuore è come la cera, si scioglie in mezzo alle mie viscere. Il mio vigore s'inaridisce come terra cotta, e la lingua mi si attacca al palato; tu m'hai posto nella polvere della morte. Poiché cani mi hanno circondato; una folla di malfattori m'ha attorniato; m'hanno forato le mani e i piedi. Posso contare tutte le mie ossa. Essi mi guardano e mi osservano: spartiscono fra loro le mie vesti e tirano a sorte la mia tunica”.

Perché Gesù ha dovuto soffrire tanto? Alcuni pensano che la tortura fisica sia una parte della punizione dovuta e che Gesù ha dovuto espiare per i nostri peccati. In un certo senso, è vero. Ma forse la tortura subita da Gesù è un segno piuttosto dell’odio e della crudeltà umana, che non della punizione di Dio per il peccato. L’odio assoluto di Satana per Dio e per Gesù senz’altro spiegano in parte la motivazione della tortura e dell’abuso incalzante. La sofferenza inflitta a Gesù è l’esempio più chiaro dell’odio e della rabbia che l’uomo peccatore sente verso un Dio santo (Romani 3:10-18).


Torna alla home page italiana

Perché Gesù ha dovuto provare tanta sofferenza?