Il Libro di 2 Re?



"Il Libro di 2 Re?"

Autore: Il libro di 2 Re non menziona il proprio autore. Seconda la tradizione l'autore sia di 1 che di 2 Re è il profeta Geremia.

Datazione: Il libro di 2 Re, come 1 Re, fu scritto tra il 560 ed il 540 a.c.

Scopo del libro: Il libro di 2 Re è il continuo del libro di 1 Re. Difatti continua la storia dei re durante la divisione del regno (Israele e Giuda). Il libro si conclude con la deportazione del popolo d'Israele e di Giuda in Assiria e Babilonia.

Versetti Chiave:

2 Re 17:7-8: 7 Questo avvenne perché i figli d'Israele avevano peccato contro il SIGNORE loro Dio, che li aveva fatti uscire dal paese d'Egitto, sottraendoli al potere del faraone, re d'Egitto; e avevano adorato altri dèi; 8 essi avevano imitato i costumi delle nazioni che il SIGNORE aveva cacciate davanti a loro, e quelli che i re d'Israele avevano introdotti.

2 Re 22:1a-2: 1 Giosia aveva otto anni quando cominciò a regnare, e regnò trentun anni a Gerusalemme. Sua madre si chiamava Iedida, figlia di Adaia, da Boscat. 2 Egli fece ciò che è giusto agli occhi del SIGNORE, e camminò in tutto e per tutto per la via di Davide suo padre, senza scostarsene né a destra né a sinistra.

2 Re 24:2: Il SIGNORE mandò contro Ioiachim schiere di Caldei, di Siri, schiere di Moabiti, schiere di Ammoniti; le mandò contro Giuda per distruggerlo, secondo la parola che il SIGNORE aveva pronunciata per mezzo dei profeti, suoi servi.

2 Re 8:19: Tuttavia il SIGNORE non volle distruggere Giuda, per amor di Davide suo servo, conformemente alla promessa fattagli di lasciare sempre una lampada a lui e ai suoi figli.

Breve Riassunto: seconda Re analizza la caduta del regno diviso. I profeti continuano ad avvertire il popolo del giudizio di Dio, ma essi non si pentono. Il regno d'Israele è governato da re crudeli, anche se pochi re di Giuda son giusti, la maggioranza di loro porta il popolo lontano dal lodare Dio. I pochi regnanti giusti, insieme ad Elisha e gli altri profeti, non possono frenare il declino della nazione. Il regno del Nord d'Israele viene distrutto dagli Assiri, e 136 anni dopo il regno del Sud di Giuda è distrutto dai Babilonesi.

Vi sono tre tematiche principali nel libro di 2 Re. Il primo, il Signore giudica il Suo popolo quando disubbidiscono e girano le spalle a Dio. L'infedeltà degli Israeliti è evidente nell'idolatria dei re e conseguentemente Dio manifesta la sua ira contro la loro ribellione. In secondo luogo, le parole dei profeti di Dio si avverano, a dimostrare che il Signore mantiene la Sua parola. Egli ricorda la promessa di Davide (2 Samuele 7:10-13) e, nonostante la disubbidienza del popolo ed I re crudeli, il Signore non distrugge la famiglia di Davide.

Profezie: Gesù utilizza le storie della vedova di Zarephath da 1 Re e di Naaman in 2 Re per illustrare la grande verità della compassione di Dio verso gli Ebrei, indegni della grazia di Dio—il povero, il debole, l'oppresso, I Samaritani, I Gentili. Nel citare gli esempi della povera vedova e del lebbroso, Gesù dimostra di essere un Guaritore che guarisce e cura coloro che hanno bisogno della divina grazia. La stessa verità è alla base del mistero del corpo di Cristo, la Sua Chiesa, che raccoglie tutti i livelli di società, uomini e donne, ricchi e poveri, Ebrei e Gentili (Efesini 3:1-6).

Molti dei miracoli di Elisha anticipano quelli di Gesù stesso. Elisha resuscitò il figlio di Shunammite (2 Re 4:34-35), guarì Naaman dalla lebbra (2 Re 5:1-19), e moltiplicò i pani per nutrire le centinaia di persone (2 Re 4:42-44).

Applicazione Pratica: Dio odia il peccato e non permetterà che ci sarà per sempre. Se apparteniamo a Cristo possiamo aspettarci punizioni da parte Sua. Un Padre amorevole corregge i propri figli per il loro bene e per mostrare che appartengono a Lui. Dio a volte usa non credenti per correggere il Suo popolo e ci da un avvertimento prima del giudizio. Come Cristiani, noi abbiamo la Sua Parola per guidarci quando ci allontaniamo dal Suo sentiero. Come i profeti nell'antichità, la Sua Parola parla sempre della verità. La fedeltà di Dio verso il Suo popolo non verrà mai meno.

Le storie della vedova e del lebbroso sono esempi per noi sul Corpo di Cristo. Come Elisha commiserava coloro che si trovavano al livello più basso della società, anche noi dobbiamo accogliere nelle nostre Chiese coloro che appartengono a Cristo. Dio non ha “riguardi personali” (Atti 10:34) e neanche noi dovremmo averne.


Torna alla home page italiana

Il Libro di 2 Re?