Perché dovremmo leggere o studiare la Bibbia?




Domanda: "Perché dovremmo leggere o studiare la Bibbia?"

Risposta:
Per dirla semplicemente, dovremmo leggere e studiare la Bibbia perché è la Parola di Dio per noi. 2 Timoteo 3:16 dice che la Bibbia è "respirata da Dio". In altri termini, è la Parola di Dio per noi. Ci sono così tante domande poste dai filosofi e dalla gente a cui Dio ci ha risposto nella Scrittura: qual è lo scopo della vita? Da dove veniamo? C’è vita dopo la morte? Che cosa succede dopo la morte? Come si va in cielo? Perché il mondo è pieno di male? Perché lotto per fare il bene? Oltre a queste "grandi" domande, essa ci dà moltissimi consigli pratici in aree del tipo: che cosa devo cercare in un/a compagno/a? Come posso avere un matrimonio di successo? Come posso essere un/a buon/a amico/a? Come posso essere un bravo genitore? Che cos’è il successo e come faccio a raggiungerlo? Come faccio a cambiare? Che cosa importa davvero nella vita? Come posso vivere in modo da non avere rimpianti? Come posso piacere a Dio? Come posso ottenere il perdono? Come posso affrontare vittoriosamente le circostanze brutte e gli eventi negativi della vita?

Dovremmo leggere e studiare la Bibbia perché essa è totalmente affidabile e senza errori. La Bibbia è unica fra i cosiddetti libri "sacri" per il fatto che non dà semplicemente un insegnamento morale dicendo: "Fidati di me". Piuttosto, ci dà la capacità di metterla alla prova verificando le centinaia di profezie dettagliate che fa, verificando i resoconti storici che presenta e verificando i fatti scientifici che riporta. Quanti dicono che la Bibbia ha degli errori hanno le orecchie chiuse alla verità. Una volta Gesù chiese se fosse più facile dire: "I tuoi peccati ti sono perdonati" o "Alzati e cammina". Poi dimostrò la capacità di perdonare i peccati (qualcosa che non possiamo vedere con gli occhi) guarendo il paralitico (qualcosa che chi Lo circondava poteva vedere con gli occhi). Similmente, ci viene assicurato che la Parola di Dio è vera quando tratta di aree spirituali che non possiamo verificare con i nostri sensi, mostrando di essere vera in quelle aree che possiamo verificare (accuratezza storica, scientifica e profetica).

Noi dovremmo leggere e studiare la Bibbia perché Dio non cambia e non cambia nemmeno la natura dell’uomo: è di attualità per noi come quando essa fu scritta. Sebbene cambi la tecnologia intorno a noi, i desideri e la natura dell’uomo non cambiano. Leggendo le pagine della storia biblica scopri che, paragonando le relazioni o la società, "non c’è nulla di nuovo sotto il sole" (Ecclesiaste 1:9). E mentre l’umanità nel suo insieme continua a cercare amore e soddisfazione in tutti i posti sbagliati, Dio, il nostro buono e misericordioso Creatore, ci dice che cosa ci darà una gioia PERMANENTE. La Sua Parola rivelata, la Scrittura, è così importante che Gesù disse a suo riguardo: "Non di pane soltanto vivrà l’uomo, ma di ogni parola che proviene dalla bocca di Dio" (Matteo 4:4). In altri termini, se vuoi vivere la vita in pienezza come Dio ha voluto, ascolta e dai retta alla Parola scritta di Dio... che è ancora più importante del cibo!

Noi dovremmo leggere e studiare la Bibbia perché ci sono molti falsi insegnamenti. La Bibbia ci dà l’asta di misurazione mediante cui possiamo discernere la verità dall’errore. Essa ci dice come è Dio. Avere un’idea sbagliata di Dio significa adorare un "idolo" o un "falso dio". Stiamo adorando qualcosa che Egli non è! La Bibbia ci dice come si va davvero in cielo... e non è facendo del bene o facendosi battezzare, né mediante alcun’altra cosa che FACCIAMO (Giovanni 14:6; Efesini 2:1-10; Isaia 53:6; Romani 3:10s., 5:8; 6:23; 10:9-13). Lungo questa linea, la Parola di Dio ci mostra proprio quanto Dio ci ami (Romani 5:6-8; Isaia 53:1s.), ed è imparando questo che siamo portati a contraccambiare il Suo amore (1 Giovanni 4:19).

La Bibbia ti attrezzerà per servire Dio (cfr. 2 Timoteo 3:17; Efesini 6:17; Ebrei 4:12). Ti aiuterà a sapere come essere salvato/a dal tuo peccato e dalle sue conseguenze definitive (cfr. 2 Timoteo 3:15). Meditare su di essa e ubbidire ai suoi insegnamenti ti porterà al successo nella vita (cfr. Giosuè 1:8; Giacomo 1:25). La Parola di Dio ti aiuterà a vedere il peccato nella tua vita e a sbarazzartene (cfr. Salmi 119:9, 11). Ti guiderà nella vita, rendendoti più saggio/a dei tuoi insegnanti (cfr. Salmi 32:8; 119:99; Proverbi 1:6). La Bibbia t’impedirà di sprecare gli anni della tua vita in cose che non durano e non hanno importanza (Matteo 7:24-27).

Leggere e studiare la Bibbia ti aiuterà a vedere, nelle tentazioni peccaminose, al di là dell’"esca" allettante il doloroso "amo" che si nasconde, affinché tu possa imparare dagli errori degli altri anziché commetterne tu stesso/a. L’esperienza è una grande maestra, ma quando si tratta di imparare dal peccato, essa è una maestra terribilmente dura. Perciò è molto meglio imparare dagli errori degli altri. Ci sono così tanti personaggi biblici da cui imparare, dai ruoli comportamentali tanto positivi quanto negativi, che spesso provengono dalla vita della stessa persona in momenti diversi. Ad esempio, Davide, nella sua sconfitta del gigante, Goliat, c’insegna che Dio è maggiore di qualsiasi altra cosa Egli ci chieda di affrontare (1 Samuele 17). Davide, nell’essersi abbandonato alla tentazione commettendo adulterio con Bat-Seba, rivela proprio quanto possano essere durature e terribili le conseguenze di un "piacere di un momento" (2 Samuele 11s.). Quando tutto intorno a noi sembra sgretolarsi, conoscere la Bibbia ci dà una pace e una speranza reali (cfr. Romani 15:4; Salmi 112:7; Abacuc 3:17-19).

La Bibbia è un libro che non è destinato alla semplice lettura. È un libro da studiare per poter essere applicato. Altrimenti, sarebbe come ingerire del cibo senza masticarlo per poi risputarlo fuori... Non se ne ricaverebbe alcun valore nutrizionale. La Bibbia è la Parola di Dio. In quanto tale, essa è vincolante quanto le leggi della natura. Puoi ignorarla, ma a tuo rischio e pericolo, così come accadrebbe se ignorassi la legge di gravità. Non si potrà mai sottolineare con sufficiente forza quanto sia importante la Bibbia per la nostra vita. Studiare la Bibbia può essere paragonato all’estrazione dell’oro. Con poco sforzo e semplicemente "passando al setaccio i sassolini di un corso d’acqua", troverai solo poca polvere d’oro. Ma più ti sforzi di "scavarci davvero dentro", più sarai ricompensato/a per i tuoi sforzi.


Torna alla home page italiana

Perché dovremmo leggere o studiare la Bibbia?