www.GotQuestions.org/Italiano




Domanda: "Sono divorziato/a. Posso risposarmi, secondo la Bibbia?"

Risposta:
Spesso riceviamo domande del tipo: “Sono divorziato/o per tale e tale motivo. Posso risposarmi?”, oppure: “Ho divorziato/a due volte: la prima per adulterio da parte di mia moglie/mio marito, la seconda per incompatibilità. Sto corteggiando una donna/un uomo che ha divorziato tre volte: la prima per incompatibilità, la seconda per adulterio da parte sua, la terza per adulterio da parte del marito/della moglie. Possiamo sposarci?”. È molto difficile rispondere a domande di questo tipo perché la Bibbia non parla dettagliatamente dei motivi per cui una persona può o non può risposarsi dopo il divorzio.

Quello che possiamo sapere di certo è questo: che Dio odia il divorzio (Malachia 2:16, ND). Il piano di Dio è che una coppia sposata resti sposata finché vivono i coniugi (Genesi 2:24; Matteo 19:6). L’unica autorizzazione specifica per contrarre nuove nozze dopo il divorzio è il motivo d’adulterio (Matteo 19:9) — ma anche questo è dibattuto fra i cristiani. Un’altra possibilità è che un/a coniuge non credente lasci il/la coniuge credente (1 Corinzi 7:12-15). Questo passo, però, non affronta specificamente le nuove nozze, quanto piuttosto solo il fatto di essere vincolati a restare nel matrimonio. A me sembra anche che la violenza fisica, sessuale o emotivamente grave sia una causa sufficiente per il divorzio, e probabilmente per sposarsi di nuovo. Però la Bibbia non lo insegna esplicitamente.

Su questo argomento sappiamo sicuramente due cose: (1) lo ripeto, che Dio odia il divorzio (Malachia 2:16); (2) che Dio è misericordioso e perdona. Ogni singolo divorzio è un risultato del peccato, o da parte di uno dei coniugi o di entrambi. Dio perdona il divorzio? Assolutamente sì! Il divorzio non è meno perdonabile di qualunque altro peccato. Il perdono di tutti i peccati è a disposizione mediante la fede in Gesù Cristo (Matteo 26:28; Efesini 1:7). Se Dio perdona il peccato del divorzio, significa che sei libero/a di risposarti? Non necessariamente. Talvolta Dio chiama le persone a restare celibi/nubili (1 Corinzi 7:7-8). Essere celibi/nubili non dovrebbe essere considerato un castigo o una maledizione, quanto piuttosto un’opportunità per servire Dio con maggiore generosità (1 Corinzi 7:32-36). La Parola di Dio ci dice, però, che è meglio sposarsi anziché ardere di passione (1 Corinzi 7:9). Forse questo si applica, talvolta, alle nuove nozze dopo il divorzio.

Perciò, puoi o potresti risposarti? Non posso rispondere a tale domanda. In fin dei conti, questo riguarda te, la/il tua/tuo coniuge potenziale e — più importante di tutti — Dio. L’unico consiglio che posso darti è di chiedere sapienza a Dio in preghiera rispetto a ciò che Egli vuole che tu faccia (Giacomo 1:5). Prega con una mente aperta, e chiedi sinceramente al Signore di mettere i Suoi desideri nel tuo cuore (Salmi 37:4). Ricerca la volontà di Dio (Proverbi 3:5-6) e segui la Sua guida. Questo è il consiglio migliore che io possa darti.


© Copyright 2002-2014 Got Questions Ministries.