www.GotQuestions.org/Italiano




Domanda: "Dovrebbe un cristiano ascoltare musica secolare?"

Risposta:
Molti cristiani si pongono questa domanda. Molti musicisti secolari sono particolarmente dotati. La musica secolare può costituire un vero intrattenimento. Ci sono molte canzoni secolari che hanno melodie accattivanti, riflessioni profonde e messaggi positivi. Nello stabilire se ascoltare o meno musica secolare, ci sono tre fattori principali da considerare: 1) Lo scopo della musica, 2) lo stile della musica e 3) il contenuto delle parole.

1) Lo scopo della musica. La musica è unicamente per l’adorazione o Dio la intende anche per essere un calmante e/o un intrattenimento? Il musicista più famoso nella Bibbia, Re Davide, usò la musica primariamente per adorare Dio (vedi Salmo 4:1; 6:1, 54,55;61:1;67:1;76:1). Tuttavia quando il re Saul era tormentato da spiriti maligni, egli chiamava Davide affinché gli suonasse l’arpa per calmarsi (1 Samuele 16:14-23). Gli Israeliti usavano anche gli strumenti per avvertire del pericolo (Neemia 4:20) e per sorprendere i loro nemici (Giudici 7:16-22). Nel Nuovo Testamento, l’apostolo Paolo istruisce i cristiani ad incoraggiarsi l’un l’altro con la musica: ”Parlatevi l’un l’altro con Salmi, inni e cantici spirituali” (Efesini 5:19). Così, se da un lato lo scopo primario della musica sembra essere l’adorazione, la Bibbia ci concede anche altri usi della musica.

2) Lo stile della musica. Tristemente, la questione degli stili può essere di divisione tra i Cristiani. Ci sono Cristiani che richiedono che non debbano essere usati strumenti, mentre altri che desiderano cantare soltanto gli inni “fedelmente vecchi.” Ci sono Cristiani che vogliono più musica ritmata e contemporanea. Ci sono Cristiani che affermano di adorare meglio in un ambiente da “concerto rock.” Invece di riconoscere queste differenze come preferenze personali e distinzioni culturali, alcuni Cristiani affermano che il loro stile preferito di musica sia l’unico “biblico” e dichiarano tutte le altre forme di musica essere nocive, empie o addirittura sataniche.

La Bibbia da nessuna parte condanna un particolare stile di musica o afferma che un certo strumento musicale sia irreligioso. La Bibbia menziona diversi tipi di strumenti a corda o strumenti a fiato. La Bibbia non menziona esplicitamente i tamburi, ma menziona altri strumenti a percussione (Salmi 68:25; Esdra 3:10). Quasi tutte le forme di musica moderna sono variazioni e/o combinazioni degli stessi tipi di strumenti musicali, suonati a velocità diverse o con enfasi maggiore. Non c’è alcuna base biblica per dichiarare che un particolare stile di musica sia empia o al di fuori della volontà di Dio.

3) Il contenuto delle parole. Siccome né l’obiettivo della musica e né lo stile determina se un Cristiano dovrebbe o meno, ascoltare la musica secolare, il contenuto delle parole va invece tenuto in considerazione. Anche se non si riferisce esplicitamente alla musica, Filippesi 4:8 è un’eccellente guida per il contenuto che dovrebbe costituire una canzone:” quindi, fratelli, tutte le cose onorevoli, tutte le cose giuste, tutte le cose pure, tutte le cose amabili, tutte le cose di buona fama, quelle in cui è qualche virtù e qualche lode siano oggetto dei vostri pensieri.” Se noi dobbiamo tenere in mente queste cose, esortate da Paolo, esse sono le stesse che dovrebbero entrare nella nostra mente attraverso la musica e le parole. Quindi bisogna chiedersi se le parole contenute in una certa canzone che vogliamo ascoltare sono vere, onorevoli, giuste, pure, amabili e degne di lode. Se è così non c’è nulla di sbagliato per un credente nell’ascoltare una canzone secolare.

Purtroppo, però, molta della musica secolare non si identifica con gli standard di Filippesi 4:8. Spesso la musica secolare promuove immoralità e violenza da un lato e sminuisce purezza ed integrità dall’altro. Se una canzone esalta quel che si oppone a Dio, un Cristiano non dovrebbe ascoltarla. Comunque ci sono diverse canzoni secolari che, pur non menzionando Dio contengono valori divini come l’onestà, la purezza e l’integrità. Se una canzone d’amore promuove la santità del matrimonio e/o la purezza del vero amore-anche se non menziona Dio o la Bibbia - può essere ascoltata e goduta.

Qualsiasi cosa una persona permette di occupare la sua mente determinerà prima o poi il suo parlare e le sue azioni. Questa è la premessa dietro Filippesi 4:8 e Colossesi 3:2,5 che definisce l’integrità attraverso degli schemi validi ed applicabili in svariate situazioni. L’epistola di 2 Corinzi 10:5 dice che dovremmo “fare prigioniero ogni pensiero fino a renderlo ubbidiente a Cristo.” Questo passo ci dà una chiara immagine del tipo di musica che non dovremmo ascoltare.

Ovviamente, il miglior tipo di musica è quello che loda e glorifica Dio. Musicisti cristiani di talento lavorano in quasi ogni genere musicale, passando dal classico al rock, dal rap al reggae. Non c’è nulla di sbagliato in un particolare stile di musica. E’ il testo a determinare se una canzone è accettabile o meno, per un cristiano, da ascoltare. Se qualcosa ti porta a pensare o ti coinvolge in qualcosa che non glorifica Dio, dovrebbe essere evitata.


© Copyright 2002-2014 Got Questions Ministries.