Cos’è il Venerdì Santo?



Domanda: "Cos’è il Venerdì Santo?"

Risposta:
Il Venerdì Santo è il Venerdì che precede la Domenica di Pasqua. Viene considerato come il giorno in cui Gesù fu crocifisso. Se ti interessa uno studio approfondito sull’argomento, puoi leggere un altro nostro articolo che parla delle diverse versioni sul giorno in cui Gesù fu crocifisso. Immaginando che Gesù sia stato crocifisso e morì un Venerdì, i Cristiani dovrebbero festeggiare il Venerdì Santo?

La Bibbia non insegna che i Credenti devono ricordare la morte di Cristo festeggiando un certo giorno, ma ci da la libertà in queste questioni. In Romani 14:5 ci viene detto:”Uno stima un giorno più di un altro; l'altro stima tutti i giorni uguali; sia ciascuno pienamente convinto nella propria mente”. Piuttosto che ricordare la morte di Gesù in un certo giorno, una volta l’anno, la Bibbia ci insegna di ricordare la morte di Cristo attraverso la Santa Cena. In I Corinzi 11: 24-26 vi è scritto: “e dopo aver reso grazie, lo ruppe e disse: «Questo è il mio corpo che è dato per voi; fate questo in memoria di me». Nello stesso modo, dopo aver cenato, prese anche il calice, dicendo: «Questo calice è il nuovo patto nel mio sangue; fate questo, ogni volta che ne berrete, in memoria di me. Poiché ogni volta che mangiate questo pane e bevete da questo calice, voi annunciate la morte del Signore, finché egli venga»”.

Perché il Venerdì Santo viene definito “Santo”? Ciò che i Romani e le autorità ebraiche hanno fatto a Gesù non può di certo essere definito santo (riguardo questo leggi anche Matteo al capitolo 26-27). Per quanto la morte di Gesù non possa essere definita Santa, le conseguenze di questo evento sono estremamente positive. In 1 Pietro 3:18 si dice anche che: “Anche Cristo ha sofferto una volta per i peccati, lui giusto per gli ingiusti, per condurci a Dio. Fu messo a morte quanto alla carne, ma reso vivente quanto allo spirito”.

Molti chiese evangeliche celebrano il Venerdì Santo con un culto serale, durante il quale la morte di Gesù è ricordata con preghiere, canzoni, ringraziamenti e con un messaggio concentrato sulla sofferenza di Gesù per noi e con la commemorazione della Santa Cena. A prescindere da se i credenti devono celebrare o meno il Venerdì Santo, gli eventi di quel giorno dovrebbero comunque essere sempre presenti nelle nostre menti perché la morte di Gesù sulla croce è il centro della fede Cristiana.

Se vorresti saperne di più sul perché la morte di Gesù sulla croce è stata “santa” e buona, leggi anche questo articolo: ”Cosa significa accettare Gesù come personale Salvatore?


Torna alla home page italiana

Cos’è il Venerdì Santo?