Che cosa dice la Bibbia sui dinosauri? Ci sono i dinosauri nella Bibbia?




Domanda: "Che cosa dice la Bibbia sui dinosauri? Ci sono i dinosauri nella Bibbia?"

Risposta:
L’argomento dei dinosauri nella Bibbia fa parte di un dibattito in corso più ampio all’interno della comunità cristiana sull’età della Terra, sull’interpretazione appropriata della Genesi e su come interpretare le prove archeologiche che troviamo tutte intorno a noi. Quanti credono in un’età più antica della Terra sono tendenzialmente concordi nel dire che la Bibbia non menziona i dinosauri perché, secondo il loro paradigma, i dinosauri si estinsero milioni di anni prima che il primissimo uomo camminasse sulla Terra. Gli uomini che misero per iscritto la Bibbia non poterono aver visto i dinosauri ancora in vita.

Quanti credono in un’età più giovane della Terra sono tendenzialmente concordi nel dire che la Bibbia menzioni davvero i dinosauri, sebbene non impieghi mai, effettivamente, il termine “dinosauro”. Invece, essa utilizza la parola ebraica tanniyn , la quale viene tradotta in alcuni modi diversi nelle nostre Bibbie, talvolta con “mostro marino” talaltra con “serpente”. Più comunemente, essa viene tradotta con “dragone”. Sembra che il tanniyn fosse una sorta di rettile gigantesco. Queste creature sono menzionate quasi trenta volte nell’Antico Testamento e si trovano sia sulla terra ferma che in acqua.

Oltre a menzionare in generale questi giganteschi rettili quasi trenta volte lungo tutto l’Antico Testamento, la Bibbia descrive un paio di creature in modo tale che alcuni studiosi credono che gli autori si riferiscano ai dinosauri. Si dice che behemoth, tradotto con “ippopotamo”, è la più potente fra tutte le creature di Dio, un gigante la cui coda è paragonata a un albero di cedro (Giobbe 40:15ss). Alcuni studiosi hanno cercato di identificare in behemoth o un elefante o un ippopotamo. Altri fanno notare che gli elefanti e gli ippopotami hanno code sottilissime, per nulla paragonabili a un albero di cedro. Dinosauri come il brachiosauro e il diplodoco, per altro, avevano grosse code che si sarebbero potute facilmente paragonare a dei cedri.

Quasi ogni civiltà antica ha qualche genere di arte che raffigura gigantesche creature simili a rettili. I petroglifi, i manufatti e perfino le statuette di creta ritrovate in America del Nord assomigliano alle rappresentazioni moderne dei dinosauri. Le sculture in pietra dell’America del Sud rappresentano degli uomini che cavalcano creature simili al diplodoco, e la cosa sorprendente è che recano le immagini familiari di creature simili al triceratopo, allo pterodattilo e al tirannosauro. I mosaici romani, le ceramiche maya e le mura di cinta babilonesi testimoniano tutti del fascino transculturale e senza limiti geografici da parte dell’uomo per queste creature. Racconti assennati come quello de Il Milione di Marco Polo si mescolano a racconti fantastici di bestie accaparratrici di tesori. Persistono ancora oggi alcuni resoconti di avvistamenti, sebbene essi siano solitamente trattati con fortissimo scetticismo.

Oltre alla mole sostanziosa di prove antropiche e storiche sulla coesistenza del dinosauro e dell’uomo, esistono altre prove fisiche come le orme fossilizzate di esseri umani e dinosauri ritrovate insieme in alcuni siti dell’America del Nord e dell’Asia Centro-occidentale.

Perciò, ci sono dinosauri nella Bibbia? La questione è ben lungi dall’essere risolta. Dipende da come si interpretano le prove a disposizione e da come si considera il mondo che ci circonda. Qui a GotQuestions.org crediamo che la terra sia giovane e accettiamo la coesistenza dei dinosauri e dell’uomo. Noi crediamo che i dinosauri si estinsero qualche tempo dopo il diluvio universale a causa di una combinazione di drammatici cambiamenti ambientali e del fatto che essi furono ridotti all’estinzione dalla caccia implacabile dell’uomo.


Torna alla home page italiana

Che cosa dice la Bibbia sui dinosauri? Ci sono i dinosauri nella Bibbia?