Esiste un posto speciale per leggere la Bibbia?




Domanda: "Esiste un posto speciale per leggere la Bibbia?"

Risposta:
Per cominciare, è importante dire che la Bibbia non è un libro qualsiasi che si può leggere dalla prima pagina all’ultima, come si farebbe con un qualsiasi altro libro. Difatti la Bibbia è una raccolta di libri scritta da diversi autori, in diverse lingue nell’arco di 1550 anni. Martin Lutero disse che la Bibbia è “la culla di Cristo” perché tutta la storia e la profezia biblica guida alla persona di Gesù. Comunque, chiunque si avvicina alla Bibbia per la prima volta, dovrebbe cominciare a leggerla dai Vangeli. Nel Vangelo di Marco gli eventi si susseguono velocemente, esso è un buon vangelo con il quale cominciare. Successivamente si può leggere il Vangelo di Giovanni, che enfatizza tutti i discorsi nei quali Gesù parla di Se Marco ci racconta ciò che Gesù fece, Giovanni mette l’enfasi su ciò che Gesù disse e chi Egli era. I Vangeli di Matteo, Marco, Luca e Giovanni ci aiutano a familiarizzare con la vita di Cristo ed il Suo ministero.

Dopo i Vangeli potrai leggere alcune delle epistole (Romani, Efesini, Filippesi). Esse ci insegnano come vivere le nostre vite in un modo che onora Dio. Quando inizi a leggere l’Antico Testamento, scegli un libro dai passaggi più chiari e semplici, ma anche alcuni di quelli più profondi. Mentre leggerai Genesi ti accorgerai che essa parla di come Dio ha creato il mondo e di come l’umanità sia caduta nel peccato, così come l’impatto che la caduta ha avuto sul mondo. Libri come Esodo, Levitino, Numeri e Deuteronomio possono essere difficili da leggere poiché parlano di tutte le leggi per le quali Dio chiese ai Giudei di mettere in pratica. Anche se tali libri non dovrebbero essere trascurati, allo stesso tempo sarebbe più opportuno studiarli in un secondo momento. In ogni caso cerca di non lasciarti bloccare da essi. Per avere la storia di Israele leggi il libro delle Cronache. Leggendo il libro dei Salmi e il Cantico dei Cantici avrai un’idea della poesia e della saggezza. I libri profetici, da Isaia a Malachia, possono essere difficili da comprendere. Ricorda, la chiave per comprendere la Bibbia è chiedere a Dio la saggezza (Giacomo 1:5). Dio è l’autore della Bibbia e vuole che tu comprenda la Sua parola.

E’ importante sapere che non tutti dobbiamo diventare degli studiosi della Bibbia. Soltanto coloro che hanno le necessarie “qualifiche” per studiare la Bibbia possono farlo con le benedizioni di Dio:

Sei salvato per fede in Gesù Cristo (1 Corinzi 2:14-16)?
Hai un gran desiderio di conoscere la Parola di Dio (1 Pietro 2:2)?
Stai diligentemente ricercando la Parola di Dio (Atti 17:11)?

Se hai risposto “sì”a queste tre domande, tu puoi essere certo che Dio benedirà i tuoi sforzi per conoscere Lui e la Sua Parola, non importa dove cominci e che metodo di studio hai. Se tu non sei sicuro di essere un cristiano vero, salvato per la fede in Cristo Gesù e non sei certo di avere lo Spirito Santo in te, troverai impossibile comprendere il significato delle parole della Scrittura. Le verità della Bibbia sono nascoste per coloro che non hanno la fede in Cristo, ma Esse sono vita per coloro che credono. (1Corinzi 2:13-14; Giovanni 6:63).


Torna alla home page italiana

Esiste un posto speciale per leggere la Bibbia?