Come faccio a sapere che ho trovato il coniuge perfetto per me?




Domanda: "Come faccio a sapere che ho trovato il coniuge perfetto per me?"

Risposta:
La Bibbia non risponde alla domanda di come trovare l’anima gemella, né contiene tutte le risposte specifiche che vorremmo su come trovare il coniuge perfetto. La cosa che la Parola di Dio ci dice esplicitamente è che non dobbiamo sposare una persona che non è credente (2 Corinzi 6:14-15). 1 Corinzi 7:39 ci ricorda che, sebbene siamo liberi di sposare chi vogliamo, dovremmo sposare una persona che è accettabile per Dio, ossia un Cristiano/a. Al di là di ciò, la Bibbia tace su come fare a sapere che stiamo sposando la persona “giusta”.

Perché dunque Dio non ci dice che cosa cercare in un coniuge? Perché non ci sono indicazioni maggiori su un tema così importante? La verità è che la Bibbia afferma con grande chiarezza che cosa è un Cristiano e come dovrebbe agire, per cui non sono necessarie altre indicazioni specifiche. I Cristiani devono pensarla allo stesso modo sulle questioni importanti e quindi se due Cristiani sono consacrati ad obbedire a Cristo e a far funzionare il loro matrimonio, allora già si trovano in possesso degli ingredienti necessari per un matrimonio di successo. Tuttavia, dato che la nostra società è inondata di Cristiani nominali, è saggio usare il discernimento prima di impegnarsi per tutta la vita con un’altra persona nel matrimonio. Una volta che è stato identificato un potenziale coniuge e che si è accertato che è veramente consacrato/a ad essere come Cristo, allora è più facile gestire le questioni specifiche.

In primo luogo dobbiamo accertarci di essere noi stessi pronti al matrimonio. Dobbiamo avere la maturità di vedere al di là dell’immediato per impegnarci ad un’unione con un’altra persona per tutta la vita. Dobbiamo riconoscere che il matrimonio richiede sacrificio e altruismo. Prima di sposarci, una coppia dovrebbe studiare i ruoli ed i doveri di un marito e di una moglie (Efesini 5:22-31; 1 Corinzi 7:1-16; Colossesi 3:18-19; Tito 2:1-5; 1 Pietro 3:1-7).

Una coppia dovrebbe conoscersi per una quantità di tempo sufficiente prima di discutere il matrimonio. Dovrebbero osservarsi a vicenda per notare le reazioni in una varietà di situazioni, i comportamenti con amici e parenti e le scelte di amicizie con le quali si passa il tempo. Il comportamento di una persona è molto influenzato dalle compagnie che frequenta (1 Corinzi 15:33). La coppia dovrebbe inoltre concordare su questioni relative alla moralità, al danaro, ai valori, ai figli, alla frequenza e al servizio in una chiesa, al rapporto con la legge e al lavoro. Queste sono sfere di potenziale conflitto in un matrimonio e dovrebbero essere oggetto di riflessione nello scegliere un coniuge.

Infine, qualsiasi coppia che sta pensando al matrimonio dovrebbe fare della consulenza prematrimoniale con i proprio pastore o con un consulente Cristiano qualificato. Grazie a questa consulenza si otterranno strumenti utili per costruire un matrimonio sul fondamento della fede in Cristo e si imparerà a gestire i conflitti inevitabili. Dopo aver soddisfatto tutti questi criteri, la coppia sarà pronta a decidere in preghiera se desidera unirsi in matrimonio. Se cerchiamo con sincerità la volontà di Dio, Egli dirigerà i nostri sentieri (Proverbi 3:5-6).


Torna alla home page italiana

Come faccio a sapere che ho trovato il coniuge perfetto per me?