Perché la nascita verginale è così importante?




Domanda: "Perché la nascita verginale è così importante?"

Risposta:
La dottrina della nascita verginale è d’importanza cruciale (Isaia 7:14; Matteo 1:23; Luca 1:27, 34). Primo, consideriamo come descrive la Scrittura quell’avvenimento benedetto. In risposta alla domanda di Maria: “Come?”, Gabriele dice: “Lo Spirito Santo verrà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà dell’ombra sua; perciò, anche colui che nascerà sarà chiamato Santo, Figlio di Dio” (Luca 1:35). L’angelo incoraggia Giuseppe a sposare Maria con queste parole: “…ciò che in lei è generato, viene dallo Spirito Santo” (Matteo 1:20). Matteo afferma che la vergine “si trovò incinta per opera dello Spirito Santo” (Matteo 1:18). Anche Galati 4:4 insegna la nascita verginale: “…Dio mandò suo Figlio, nato da donna…”.

Da questi passi è certamente chiaro che la nascita di Gesù fu il risultato dell’opera dello Spirito Santo nel corpo di Maria. Furono coinvolte sia la componente immateriale (lo Spirito) sia quella materiale (il grembo di Maria). Naturalmente, Maria non avrebbe potuto restare incinta da sola, e quanto a questo fu un semplice “vaso”. Solo Dio avrebbe potuto operare il miracolo dell’Incarnazione.

Negare un collegamento fisico fra Maria e Gesù implicherebbe che Gesù non fosse davvero umano. La Scrittura insegna che Gesù era pienamente umano, con un corpo fisico come il nostro che ricevette da Maria. Allo stesso tempo, Gesù era pienamente Dio, con una natura eterna e senza peccato (cfr. Giovanni 1:14; 1 Timoteo 3:16 ed Ebrei 2:14-17).

Gesù non nacque nel peccato, ovvero non aveva una natura peccaminosa (Ebrei 7:26). Sembrerebbe che la natura peccaminosa si tramandi di generazione in generazione attraverso il padre (Romani 5:12, 17, 19). La nascita verginale aggirò la trasmissione della natura di peccato e consentì al Dio eterno di diventare un uomo perfetto.


Torna alla home page italiana

Perché la nascita verginale è così importante?