Un cristiano può giocare con i video giochi?




Domanda: "Un cristiano può giocare con i video giochi?"

Risposta:
Scritta 2000 anni fa, la Bibbia non ci parla dei video giochi in maniera esplicita. Ma i principi in essa contenuti, riguardanti il miglior utilizzo del nostro tempo sono applicabili ancora oggi. Quando Dio ci mostra che un’attività sta controllando le nostre vite, dovremmo allontanarcene per un periodo. Questo tipo di “digiuno” potrebbe essere dal cibo, dai film, dalla televisione, dalla musica, dai video giochi e da qualsiasi cosa che ci ditrae dal conoscere, amare Dio e servire il Suo popolo. Sebbene non siano attività peccaminose o sbagliate, possono diventarlo quando ci distraggono dal nostro Primo Amore, (Colossesi 3:5; Apocalisse 2:4). Di seguito vi sono alcune domande su cui riflettere per comprendere una dipendenza da video giochi, televisione, film o altro.

1) Il video gioco mi edifica o è solo un banale riempitempo fatto per intrattenermi? Edifica se costruisce qualcosa. Giocare ad un video gioco, costruirà, accrescerà la tua conoscenza di Dio, il tuo amore per Lui e ti spingerà ad aiutare il prossimo? “Ogni cosa è lecita, ma non ogni cosa è utile”. “Ogni cosa è lecita, ma non ogni cosa edifica.”, (1 Corinzi 10:23-24, Romani 14:19). Quando Dio ci da un momento di riposo, dovremmo cercare attività che edifichino. Quando dobbiamo scegliere tra un’attività buona ed una migliore, dovremmo scegliere la migliore, (Galati 5:13-17)

2) Giocare ai video game obbedisce alla propria volontà o alla volontà di Dio? La volontà di Dio per i suoi figli può essere riassunto con il comandamento più importante: “Ama il tuo prossimo come te stesso.”, (Luca 10:27). La nostra volontà è stata condizionata e inquinata dal peccato. Dovremmo arrenderci e deporre la nostra volontà, (Filippesi 3:7-9). La volontà di Dio trasformerà la nostra, (Salmi 143:10). A poco a poco I Suoi desideri per noi diventeranno a loro volta anche i nostri.

Molti credono che la volontà di Dio sia noiosa e umiliante. Se la figurano come un Monaco che vive in un monastero solitario e sperduto. O al contrario, altri credono che la volontà di Dio corrisponda con la gioia costante ed una vita avventurosa. Leggendo biografie di credenti come Hudson Taylor, Amy Carmichael, Corrie Ten Boom e George Mueller siamo sicuramente spinti a credere che la vita di un cristiano debba essere estremamente avventurosa ed emozionante. Sicuramente queste persone hanno affrontato molte difficoltà. Non hanno avuto molte ricchezze in questo mondo, ma Dio ha compiuto in loro un’opera. Inizialmente, la Sua volontà appare troppo santa e impossibile per essere divertente e interessante, ma Dio ci darà la forza e l’entusiasmo per farlo. “ Mi diletto nel fare la Tua Volontà, o Mio Dio”, (Salmi 40:8a, Ebrei 13:21)

3) Il video gioco glorifica Dio? Alcuni giochi glorificano e innalzano la violenza o decisioni stupide, (ad esempio: “ho perso e quindi distruggo la macchina”). Come credenti, le nostre attività dovrebbero portare Gloria a Dio, (1 Corinzi 10:31) e aiutarci a crescere nella conoscenza della Sua Grazia.

4) Il video gioco può portare a opere buone? “Creati in Cristo Gesù per fare le opere buone, che Dio ha precedentemente preparate affinchè le praticassimo”, Efesini 2: 10; ( Vedere anche Tito 2:11-14; 1 Pietro 2:15). La pigrizia va contro il progetto di Dio per noi, secondo il quale Egli ha preparato delle buone opere per noi per far del bene al prossimo, (1 Corinzi 15:58; Galati 6:9-10)

5) Il video gioco incide sulla propria capacità di autocontrollo? Molte persone ammettono che il video gioco talvolta diventa un’ossessione ed una dipendenza. Non possono esserci tali cose nella vita di un credente. Paolo paragona la vita Cristiana all’allenamento di un atleta che si allena per vincere un premio. I cristiani a maggior ragione hanno uno scopo molto più grande di un semplice premio per vivere una vita equilibrata e controllata, e cioè hanno il motivo della vita eterna, (1 Corinzi 9:25-27).

6) Il video gioco può farti guadagnare tempo? Passare ore a giocare, non può essere definito come un buon impiego del proprio tempo. “ Guardate dunque con diligenza a come vi comportate; non da stolti, ma da saggi; ricuperando il tempo perchè I giorni son malvagi. Perciò non agite con leggerezza, ma cercate di ben capire la volontà del Signore.” Efesini 5:15-17. “Per consacrare il tempo che gli resta da vivere nella carne, non più alle passioni degli uomini, ma alla volontà di Dio.” 1 Pietro 4:2; Colossesi 4:5; Giovanni 4:14; 1 Pietro 1:14-22)

7) Supera la sfida lanciata da Filippesi 4:8? “Quindi fratelli tutte le cose vere, tutte le cose onorevoli, tutte le cose giuste, tutte le cose pure, tutte le cose amabili, tutte le cose di buona fama, quelle in cui è qualche virtù e qualche lode, siano oggetto dei vostri pensieri.” Quando giochi con un video gioco, la tua mente è focalizzata su cose divine o secolari?

8) C’entra con lo scopo della mia vita? Paolo ha scritto che negli ultimi giorni, la gente sarà “amante del piacere, piuttosto che di Dio”, 2 Timoteo 3:4. La cultura occidentale corrisponde a questa descrizione. Amiamo giocare. I non credenti diventano dipendenti da intrattenimenti come lo sport, film, misica perchè non hanno alcun obbiettivo se non quello di godersi la vita prima che finisca. In realtà questi passatempo non portano alla vera soddisfazione, (Ecclesiaste 2:1). Quando anche un credente ne diventa dipendente, possiamo dire di rispendere come stelle, (Filippesi 2:15)? O dimostriamo agli altri che in realtà Gesù non ha fatto in noi alcuna differenza?

Paolo considera amare, conoscere e obbedire a Dio come la priorità assoluta. “ Ritengo ogni cosa sia un danno di fronte all’eccellenza della conoscenza di Cristo Gesù, mio Signore, per il quale ho rinunciato a tutto; io considero queste cose come tanta spazzatura al fine di guadagnare Cristo, (..) tutto questo allo scopo di conoscere Cristo, la Potenza della Sua resurrezione, delle Sue sofferenze, divenendo conforme a Lui nella Sua morte”, Filippesi 3:7-10. Giocare ai video giochi dimostra il mio amore per Dio o per le cose del mondo? (1 Giovanni 2:15-17).

9) Giocare può forse darmi una visione eterna? I cristiani sperano nelle ricompense eterne, quando sono fedeli sulla terra, (Matteo 6:19-21, 1Corinzi 3:11-16). Se siamo focalizzati sul vivere per l’eternità, piuttosto che avere una vita piacevole su questa terra, utilizzeremo tutte le nostre risorse ed energie per il ministerio, (Colossesi 3:1-2, 23-24). Se i nostri possedimenti terreni rischiano di farci perdere quelli eterni, che valore hanno, (Luca 12:33-37)? I cristiani spesso cercano di servire Dio e i propri desideri allo stesso tempo. Ma Gesù ha detto chiaramente: “Nessuno puù servire due padroni”, (Matteo 6:24). Dio ci dà la gioia di lavorare e riposare, (Ecclesiaste 5:19, Matteo 11:28-29, Colosssesi 3:23-24). Dobbiamo trovare l’equilibrio tra il lavoro ed il riposo. Quando ci prendiamo del tempo per rilassarci, come fece Gesù, (Marco 6:31), dovremmo scegliere un’attività edificante.

Dunque la domanda non è tanto “posso giocare con i video giochi?”, ma piuttosto “I video giochi son la scelta migliore? Mi edificherà? Mi mostrerà come amare il prossimo e portare Gloria a Dio?” Dobbiamo scegliere attività che glorifichino Dio. Egli ci guida e ci incoraggia e seguirLo più che qualunque altra cosa. Prepararsi per l’eternità. Ogni sacrificio apparirà minimo di fronte all’incontro con Gesù.


Torna alla home page italiana

Un cristiano può giocare con i video giochi?